Defibrillatori in Cantabria

Regolamento e obbligo di installazione dei defibrillatori in Cantabria

Un nuovo ordine del Ministero della Salute regola l'uso obbligatorio, l'installazione e la formazione continua nella gestione dei defibrillatori per la popolazione della Cantabria.

Ordinare SAN / 82 / 2018, di ottobre 1, che regola l'uso dei defibrillatori esterni e stabilisce la natura obbligatoria della loro installazione in determinati spazi di uso pubblico al di fuori del campo sanitario.

La Cantabria, seguendo l'esempio di altre comunità autonome, costringe a installare defibrillatori nello spazio pubblico dove è stato dimostrato che grazie alla DEA si salvano quotidianamente vite rapide e accessibili poiché il fattore tempo è questo tipo di emergenza è un fattore chiave, agire nei primi minuti con l'aiuto di un defibrillatore che chiunque può usare è ciò che salva la vita.

Tra gli altri, uno dei requisiti dei DAE è che devono disporre di un dispositivo di connessione automatica con 061 per l'attivazione e il coordinamento con i servizi di emergenza.

Chi è obbligato ad avere defibrillatori in Cantabria?

Strutture e strutture necessarie per disporre di un defibrillatore esterno automatico o semiautomatico

Gli enti pubblici o privati ​​o le persone che possiedono o godono del diritto di operare nei seguenti stabilimenti e strutture saranno tenuti ad avere un defibrillatore in Cantabria:

  1. Obbligo di installare defibrillatori in strutture di trasporto, porti aeroportuali e commerciali e stazioni di autobus e ferroviarie di popolazioni di oltre 20.000 abitanti.
  2. I centri commerciali, individuali e collettivi devono avere defibrillatori, definiti come lo stabilimento in cui viene svolta l'attività di vendita al dettaglio e che ha una superficie costruita maggiore di 500 m2 (aggiungendone uno in più per ogni 1.000 m2).
  3. Stabilimenti pubblici e privati, con un flusso giornaliero medio di persone 500.
  4. Impianti sportivi in ​​cui il numero di utenti giornalieri è uguale o maggiore di 350 persone.
  5. I centri educativi con una capacità massima di 1.500 devono disporre di defibrillatori pediatrici e per adulti.

Requisiti e obblighi relativi all'installazione e alla manutenzione del defibrillatore in Cantabria

I defibrillatori automatici esterni di cui al presente Ordine devono essere conformi ai requisiti stabiliti dal Decreto Reale 365 / 2009 di 20 di marzo, che stabilisce le condizioni minime di sicurezza e qualità e i requisiti nell'uso dei defibrillatori automatici. e dispositivi semiautomatici esterni al di fuori del campo sanitario, nonché le attuali normative sui dispositivi medici e devono:

a) I defibrillatori devono essere installati in un luogo adatto, accessibile e segnalato conformemente alla segnaletica universale e ai suoi standard per l'uso del defibrillatore, incluso il telefono medico di emergenza 061.

b) disporre di dispositivi automatici di chiamata con il telefono di emergenza medica 061 per l'attivazione di servizi sanitari urgenti, al fine di migliorare il coordinamento sanitario. I defibrillatori già installati o in presenza di situazioni tecniche che non consentono l'installazione di questo tipo di dispositivo, saranno esenti da tale obbligo.

c) detenere la marcatura CE che garantisce la conformità ai requisiti essenziali ad essi applicabili.

d) disporre della seguente disposizione minima di materiale:

1º: defibrillatore con due set di cerotti per defibrillazione per adulti, è consigliabile includere un set di cerotti abilitati per la defibrillazione pediatrica o un sistema di adattamento per uso pediatrico.

2º: sistema di registrazione computerizzata degli eventi durante l'uso del defibrillatore.

3º- Rasoio.

4º- Garza per garantire il corretto utilizzo del defibrillatore esterno.

Persone autorizzate all'uso di un defibrillatore in Cantabria al di fuori del campo sanitario


Le persone che hanno conoscenza della rianimazione cardiopolmonare, del supporto vitale di base e dell'uso di un defibrillatore automatico possono utilizzare un defibrillatore in Cantabria, per fornire la necessaria attenzione all'arresto cardiaco fino all'arrivo. di attrezzature sanitarie specializzate; in particolare:

a) Laureati in Medicina e Chirurgia o Laureati in Medicina, Diplomi o Laureati in Infermieristica, così come altri professionisti della salute di quei livelli accademici che, all'interno del loro curriculum formativo, includono la formazione nel supporto vitale di base e nella gestione dei defilatori.

b) Laureati di tecnici di medio livello nelle emergenze sanitarie.

c) Coloro che hanno superato i programmi di formazione iniziale e di formazione continua i cui contenuti e durata sono indicati nell'allegato VI del presente Ordine.

d) Le persone che documentano documentalmente hanno svolto corsi di formazione per l'uso della DEA riconosciuti dal Consiglio spagnolo per la rianimazione cardiopolmonare (di seguito CERCP) o da una delle entità che lo compongono, nonché riconosciuti dalle autorità competenti di altre Comunità Stati autonomi e altri Stati membri dell'Unione Europea negli ultimi anni 3, a condizione che il suo contenuto e la durata includano il minimo stabilito nel presente Ordine e il riconoscimento preventivo davanti al Ministero competente per la salute e la registrazione nel Registro della formazione per l'uso DEA regolata dall'articolo 11 del presente ordine, nella sezione corrispondente.

e) Qualsiasi persona può utilizzare il DEA, previa comunicazione con il servizio di emergenza sanitaria 061, se la persona o le persone specifiche autorizzate ad usarlo non sono presenti.

Aziende 10.900 ed entità cardioprotette con il Progetto Lifeguard

Project Lifeguard è presente in tutte le comunità autonome con più di defibrillatori 11.000 installati, aiutando la popolazione con un facile accesso ai defibrillatori e allenandosi attraverso le nostre campagne di solidarietà.

La cardioprotezione di uno spazio pubblico sta investendo nella sicurezza di tutti poiché la morte improvvisa causa decessi 30.000 all'anno in Spagna. Avere defibrillatori disponibili al pubblico e addestrare considerevolmente la popolazione aiuta a ridurre la morte improvvisa.

Puoi trovare maggiori informazioni sui nostri servizi su:

Telefono: 91 1250 500 | 900 670 112

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

# TogetherLet's SaveLives


stampa Posta elettronica