Normative sui defibrillatori Aragon

Norme Aragon sui defibrillatori esterni

Regolamento sull'installazione, formazione e utilizzo di defibrillatori esterni nella Comunità Autonoma d'Aragona Regolazione dell'uso di defibrillatori esterni, formazione, strutture per spazi cardioprotetti e manutenzione.

 

Decreto 30/2019 che regola l'uso e l'installazione dei defibrillatori nella Comunità di Aragona

Decreto 30/2019 del 12 febbraio 2019 emanato dal Governo di Aragona, con il quale disciplina l'uso e l'obbligo di installazione di defibrillatori esterni automatici (DEA) e semiautomatici (DESA) nelle strutture non sanitarie. Questo decreto abroga i precedenti e aggiunge alcuni obblighi rispetto al precedente.

L'obiettivo rimane quello di regolare i requisiti per l'installazione dei defibrillatori al di fuori del campo sanitario, per contrassegnare la procedura di comunicazione della loro installazione, nonché i requisiti per il loro uso e l'accreditamento delle entità di addestramento.

Infine, chiarisce i dettagli della documentazione da consegnare per registrare l'installazione di un nuovo defibrillatore o la modifica di uno esistente, e aggiunge alcuni dettagli come l'ubicazione in un luogo visibile e accessibile, la segnaletica necessaria, ecc. Oltre a fare riferimento anche a defibrillatori che si trovano su strade pubbliche o in veicoli.

In breve, questo decreto è un altro passo nella corsa contro l'arresto cardiaco per la Comunità autonoma di Aragona, che continua ad ampliare il regolamento precedente per aggiungere aspetti che non erano apparsi in precedenza o per chiarire quelli esistenti per continuare nella lotta contro il cardio- protezione.

L'aspetto più noto si trova nella sezione di installazione del defibrillatore, poiché oltre a raccomandare come il precedente decreto, questa volta aggiunge una serie di spazi in cui sarà obbligatorio avere un defibrillatore. 

Secondo questo decreto 30/2019 del 12 febbraio, è obbligatorio installare un defibrillatore nei seguenti spazi:

Alcuni di questi spazi sono:

  • Grandi aree commerciali con più 2500 metri quadrati.
  • Gli aeroporti
  • Stazioni ferroviarie e degli autobus situate in città con più di 25000 abitanti.
  • Centri educativi, aree sportive e piscine con più di 300 persone,
  • Luoghi di lavoro con più di 250 lavoratori.
  • Centri pubblici con una capacità superiore a 500 persone.
  • Residenze con più di letti 200.
  • Alberghi sopra 100.
  • Pattuglie di polizia locali


Addestramento per l'uso di defibrillatori esterni

Per quanto riguarda la formazione sull'uso dei defibrillatori esterni, mantiene caratteristiche simili alla norma precedente (decreto 229 / 2006), conferendo come novità una maggiore importanza alla parte pratica nelle sessioni dei corsi iniziali e dei successivi rinnovamenti. Per il loro uso, il personale non medico o infermieristico deve avere l'accreditamento corrispondente, che sarà ottenuto soddisfacendo i requisiti (avendo l'età legale e avendo il titolo di laureato o equivalente) e sviluppando e superando i corsi di formazione forniti dal centri e istituzioni autorizzati per questo.

Questi corsi di formazione consistono in ore teorico-pratiche 8, che saranno valide durante l'anno 1 e devono essere successivamente riciclate ore 4.

Enti, società, stabilimenti o servizi non sanitari che dispongono di un defibrillatore esterno devono informare il servizio provinciale del dipartimento responsabile della salute, la disponibilità del defibrillatore DESA e il personale qualificato per la sua gestione. Inoltre, avranno due set di cerotti e un kit completo di ossigenoterapia.

 

Posizione del defibrillatore nello spazio cardioprotetto 

Il defibrillatore deve essere posizionato in un luogo accessibile, con spazio sufficiente per il suo utilizzo e contrassegnato correttamente.


Manutenzione del defibrillatore esterno 

Per garantire il corretto utilizzo dell'apparato di defibrillazione, verranno eseguiti i controlli e la manutenzione necessari, seguendo le istruzioni del produttore.


Protocollo d'azione in caso di utilizzo del defibrillatore esterno 

Nel caso di utilizzo di un DESA, è necessario comunicare l'intervento, nel momento immediato dell'uso ai servizi di emergenza con l'obiettivo di garantire la continuità delle cure e il follow-up medico della persona interessata e, successivamente, compilando il foglio di assistenza fornito al paziente da sottoporre al Centro di emergenza sanitaria 061, nonché alla copia informatizzata dell'evento raccolto nel sistema di dati del defibrillatore.

SCARICA IL REGOLAMENTO che regola l'utilizzo dei defibrillatori automatici esterni in Aragona


stampa   E-mail