Precedente Next

Il progetto Lifeguard cardioprotegge la gara 500km del CD Tajamar

Dallo scorso 28 dello scorso settembre, molte entità del Principato delle Asturie devono disporre di defibrillatori e personale addestrato per l'uso nelle loro strutture.

El Tajamar Sports Club di Madrid, appartenente all'omonima scuola, ha già più di 50 anni di vita a difesa dei valori che lo sport porta in tutte le sue scuole sportive che vanno da quelle più classiche, come il calcio o il basket, a quelle più innovative come il baseball o gli scacchi.

Una delle sue scuole di riferimento, da cui sono partiti atleti di prima linea come Jesús Angel García Bragado, è quella di atletica, disciplina in cui Chuso García Bragado È stato campione del mondo a Stoccarda 93.

Come ogni anno per più di 20, lo scorso settembre 22 il CD Tajamar ha iniziato la 500km Relay Race, la gara più lunga d'Europa, in cui García Bragado ha realizzato la prima staffetta e si è aggiudicata la medaglia d'oro del Tajamar.

In questa gara, che inizia al centro stesso a Madrid e termina al Santuario di Torreciudad, a Huesca, partecipano più di 1500, rilevando le tappe di 53 che la corsa dura e coprendo km 500, quindi che, data la distanza da percorrere e il gran numero di partecipanti, è essenziale la presenza di un defibrillatore che accompagna i partecipanti durante i tre giorni dell'evento.

Come abbiamo commentato nelle ultime settimane, da Proyecto Salvavidas vogliamo che tutti gli eventi sportivi abbiano un defibrillatore e che tutti i partecipanti, gli organizzatori e il loro pubblico si sentano cardioprotetti, quindi la nostra presenza in questa gara classica sarà Era essenziale.

Durante esso Jesús Ángel García Bragado Ha conosciuto il nostro Progetto, che ha trovato molto interessante, e ha indossato uno dei Braccialetti Life, perché dal mondo dello sport considerano sempre queste iniziative essenziali.

Se vuoi unirti a Progetto bagnino e ottenere un defibrillatore finanziato attraverso i braccialetti, non esitate a contattare l'e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefono gratuito 900 670 112.


stampa Posta elettronica