Uno degli antibiotici più consumati aumenta il rischio di arresto cardiaco

Negli Stati Uniti, i ricercatori della Vanderbilt University hanno scoperto che esiste un rischio quando si consuma un antibiotico, l'azitromicina.

Lo studio ha concluso che nei primi cinque giorni dopo l'assunzione di questo antibiotico, la probabilità di soffrire di morte cardiovascolare è più che raddoppiata.

Questo è usato per trattare infezioni batteriche, malattie a trasmissione sessuale e infezioni della pelle, odi, polmoni, ecc. Questi tipi di farmaci sono noti come antibiotici macrolidi. È i trattamenti più popolari per combattere la bronchite e i batteri del seno.

Nello studio, questo antibiotico è stato confrontato con uno che si qualifica come sicuro per il cuore, l'amoxicillina. Il numero di decessi era basso rispetto a questo altro antibiotico, 47 ha identificato un numero maggiore di decessi. Mentre in pazienti ad alto rischio di problemi cardiaci, questa cifra è aumentata a decessi 254.

Grazie a questo studio, sono state aggiunte ulteriori informazioni in modo che i pazienti con alti rischi cardiaci scegliessero antibiotici alternativi.

L'azitromicina è un antibiotico che aumenta la probabilità di soffrire di un arresto cardiorespiratorio


Come abbiamo accennato, l'azitromicina è associata a gravi aritmie cardiache. Quando prescrivi l'azitromicina, devi essere molto attento e valutare i potenziali benefici e rischi per la persona che la consumerà.

Questo medicinale è ben noto, poiché durante l'infanzia è usato in eccesso, è noto come antibiotico "tre giorni". Prendi questo nome, poiché il tuo dosaggio è molto semplice, ragazzo o ragazza, devi semplicemente consumare la dose di 1 ogni 24 ore. È molto apprezzato dai genitori, poiché si differenzia dagli antibiotici che dovrebbero essere consumati ogni 8 ore, poiché ciò porta semplicità e spensieratezza, poiché non è necessario somministrarlo durante le ore di scuola.

Ricorda, l'azitromicina è stata progettata per il trattamento di alcune infezioni, ma non per quelle causate da virus, come raffreddore, muco o tosse. Allo stato attuale, gli antibiotici vengono abusati eccessivamente in età sempre più giovane.

Per questo motivo, vogliamo finire per ricordare che l'azitromicina è un antibiotico con indicazioni molto chiare, sia in pediatria che per l'uso negli adulti. La prescrizione deve essere appropriata in base al tipo di paziente.


stampa E-mail